QUANTI ANNI HAI?

Eccoci qua, nuovo mese, nuovo tema e nuovissimo articolo!

Se ci segui sui nostri social sai già di cosa ti stiamo per parlare, altrimenti clicca qui e scoprilo 😉

Se non hai voluto nemmeno cliccare sul link e scoprire che cosa tratteremo nel corso del mese di novembre, oggi siamo buoni e te lo sveliamo in questo momento.

Ora noi non sappiamo quanti anni abbia ognuno di voi che ci sta leggendo dall’altra parte dello schermo, ma vi siete mai fatti questa domanda:

Com’è avere 20 anni nel 2020?

Ecco, nel corso delle prossime settimane cercheremo di rispondere a questa domanda basandoci sulla nostra esperienza e su quella di altri ragazzi con storie e avventure diverse dalle nostre.

Come per il tema del rapporto sociale, non vogliamo assolutamente soffermarci sugli aspetti negativi della questione, anzi, a noi piace porre l’attenzione sugli aspetti positivi e sulle opportunità.

Non passeremo quattro settimane a commentare la difficile situazione italiana per i giovani in questo momento. Cercheremo invece di analizzare gli ostacoli e le opportunità che un ragazzo di circa 20 anni si ritrova nel proprio percorso soprattutto in riferimento al nostro Paese.

È arrivato il momento di iniziare e di entrare nel vivo del nostro nuovo argomento!

Questo tema è nato da una semplice riflessione su come io e Mariagiovanna, rispettivamente ragazzi di 20 e 18 anni, potessimo guardare al nostro futuro.

Abbiamo cominciato a chiederci quali opportunità il mondo attuale ci possa porre di fronte e quali invece possano essere le difficoltà che potremmo trovare nel nostro percorso di crescita sia personale che professionale.

A quel punto abbiamo deciso di scriverci quattro articoli per discuterne assieme a voi e per condividere il pensiero nostro e quello di altre persone.

Spesso ci troviamo di fronte a degli stereotipi difficili da sdoganare quando si parla delle nuove generazioni e dei diciottenni dei giorni nostri, ma quanto c’è di vero?

Se ormai non hai più 18 anni e stai leggendo questo articolo pronto a commentare con il solito paragone tra i giovani dei giorni nostri e quelli di qualche anno fa, ti chiediamo per una volta di provare a dimenticare tutto ciò!

Oggi parliamo di attualità.

Il mondo è completamente cambiato grazie alle diverse rivoluzioni che ci sono state dal secondo dopo guerra in poi.

Una su tutte, la rivoluzione digitale, che ha completamente cambiato la vita di ognuno di noi e soprattutto dei ragazzi più giovani.

Sono cambiate le professioni, le difficoltà e le opportunità. Avrebbe dovuto cambiare anche la formazione e il sistema scolastico per aiutare la nuovissima generazione-Z ad affrontare il mondo dei giorni nostri, ma così non è stato purtroppo.

Che sia questa una delle difficoltà maggiori per un ragazzo di 18 anni che terminata la scuola d’obbligo si trova davanti al mondo dei grandi?

Se ci pensi non esiste nessuno a scuola che insegni come si utilizzano i social in modo intelligente, che spiega la legislazione del mondo digital e del web o come utilizzarli per creare una vera e propria professione o ancora, che insegna la gestione delle proprie finanze personali.

Il mondo di qualche anno fa era sicuramente molto meno dinamico e competitivo rispetto a quello di oggi.

Siamo partiti proprio da questo punto fermo io e Mariagiovanna quando abbiamo iniziato a chiederci cosa significasse avere 20 anni oggi.

C’è un piccolissimo e allo stesso tempo enorme problema, i giovani d’oggi non hanno molte chance di crearsi un’autonomia personale e finanziaria fin da subito e allo stesso tempo sono un bel po’ più pigri.

Se uniamo le due caratteristiche ne esce una situazione davvero complicata e dalla quale bisogna cercare di uscirne il prima possibile.

Come ragazzi, dobbiamo renderci conto di essere il futuro del nostro pianeta e prenderci le nostre responsabilità.

Ecco, subito dopo questa considerazione abbiamo deciso assieme di creare WeAreLife.

Nella presentazione del progetto vi avevamo anticipato che nel corso di tutti i nostri articoli vi avremo spiegato perché proprio WeAreLife e perché proprio questo nome.

Volevamo dimostrare a tutti che avere 18/20 anni nel 2020 significasse per lo più essere persone in grado di cogliere le opportunità che il mondo del web e dei social media ci mettono davanti.

Siamo la generazione più esperta nell’uso dei social network e di internet, perché non provare ad utilizzare tutto ciò come mezzo per creare del valore per tutti gli altri utenti!

Abbiamo subito pensato a qualcosa che centrasse con la parola “vita”, dato che noi rappresentiamo il fiore della vita.

Dopo tante idee abbiamo optato per le parole più comuni ma rappresentanti: noi siamo vita, WeAreLife!

Anche da questo breve racconto si apre il mese di dicembre con questo nuovissimo tema.

La settimana prossima uscirà sempre qui su alexpasinato.net il prossimo articolo, parleremo di opportunità o dei vari ostacoli presenti nel nostro percorso? Chi lo sa, seguici sui social e qui sul blog e lo scoprirai presto!

Ci vediamo tra una settimana, Alex e Maria Giovanna vi ringraziano 😉

A presto,

WeAreLife

1 commento su “QUANTI ANNI HAI?”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...